sabato 9 aprile 2011

Adulti a chi?

I giovani brillanti emigrano. Perché l'Italia non li valorizza. Perchè l'Italia gli offre lavori poco qualificati e sotto pagati. L'Italia. Immagino si parli dell'Italia adulta, quella degli imprenditori e dei dirigenti. 
Ma poveri i miei giovani: non è che non vi si voglia valorizzare: è che non lo si sa fare. Ti trovi in azienda un giovane brillante: cosa gli chiedi? Di far ricerca, innovazione, introdurre nuove tecniche di vendita. Ohibò. Questo richiede aziende ed organizzazioni che sappiano cosa farsene di scienza, innovazione, nuovi mercati. 
A far concorrenza all'Italia basterebbe un bambino. Perché non ci provano i giovani? Perché non gli si fa spazio? 
Fare spazio. Temo che per l'Italia sia giunta sia l'epoca in cui la dinamite sarebbe utile quanto l'aspirapolvere: quello per far piazza pulite delle ceneri di un fallimento.

Nessun commento:

Posta un commento